Storia

1979

Sino dalla sua costituzione, nel 1979 Viscolor si occupa di trattamenti impermeabilizzanti d'avanguardia, specializzandosi nella lavorazione e posa delle resine elastomeriche flessibili allora agli albori.

Nel corso degli anni, grazie alla propria dinamicità ed elasticità, ha maturato, sviluppato ed affinato una notevole esperienza che le ha permesso di ampliare i servizi e le lavorazioni offerte alla propria clientela, permettendole di iniziare e consolidare delle partnership con le più grandi aziende del settore.

1983

Nel 1983 iniziamo ad utilizzare un nuovo prodotto della Bayer, presentato ad una fiera in Germania, denominato sistema che risulterà essere il vero capostipite dei prodotti poliuretanici reattivi bicomponente.

Quest'occasione permetterà all'azienda di proseguire da protagonista un cammino di crescita tecnica, che la porterà a diventare uno dei principali attori del proprio settore, tanto da essere scelta quale partner da aziende che si occupano della realizzazione e manutenzione delle grandi opere viarie nazionali.

1985

Con Pavimental Spa si occupa delle manutenzioni dei principali tratti Autostradali Italiani dove oltre alle impermeabilizzazioni, approccia al ripristino strutturale dei calcestruzzi, in particolar modo di ponti e viadotti.

Anche in questa nuova specializzazione dimostra la propria capacità di sviluppo, raggiungendo rapidamente una specializzazione tecnica che le permetterà di accedere direttamente a importanti commesse, quali il ripristino integrale di gran parte dei ponti e viadotti delle Società:

  • A1 - Milano/Napoli;
  • A3 - Salerno/Reggio;
  • A4 - Milano/Venezia;
  • A5 - Torino/Aosta;
  • A13 - Bologna/Padova;
  • A14 - Bologna/Bari/Taranto;
  • A15 - Autocamionale della Cisa Spa;
  • A16 - Napoli/Canosa;
  • A22 - Autobrennero S.p.A;
  • A23 - Udine/Tarvisio;
  • A32 - SITAF spa Società Italiana Autostrada Traforo del Frejus;

Questo ramo di attività accrescerà nel tempo diventando il naturale completamento delle specializzazioni iniziali.

1995

Gli anni ‘90 vedono il consolidamento dell’attività manutentiva autostradale e lo sviluppo di sofisticati sistemi di impermeabilizzazione destinati alla protezione delle Grandi Opere Ferroviarie, studio dal quale scaturiscono principalmente due sistemi di impermeabilizzazione il primo destinato alle opere esistenti e il secondo destinato dalla Committente RFI (Rete Ferrovie Italiane) alla protezione delle più importanti strutture di nuova generazione (acciaio/calcestruzzo) destinate alle nuove linee TAV - Treno Alta Velocità - da Torino/Milano/Bologna/Firenze.

2000

La fine degli anni ’90 e il nuovo millennio vedono un deciso salto di qualità. Da azienda "specialistica" si passa ad Appaltatore con l’acquisizione diretta di Commesse.

Partendo dalla semplice attività di impermeabilizzazione e verniciatura Viscolor oggi è in grado di eseguire interventi su grandi opere infrastrutturali operando in assoluta autonomia sia nel campo del ripristino che della nuova costruzione adottando le più avanzate tecnologie costruttive anche per lavori in quota.

È bagaglio dell’impresa l’utilizzo dei più sofisticati sistemi di casseratura rampante e/o a "carro" adottando prodotti altamente specialistici come i calcestruzzi SCC, Reoplastici, malte mono e bi-componenti per l'adeguamento strutturale di opere esistenti e sistemi di rinforzo con fibre e lamine di carbonio, interventi di idrodemolizione selettiva, applicazione dei più sofisticati e complessi sistemi di protezione per calcestruzzo e acciaio.

Su queste basi di sviluppo e crescita oggi Viscolor fonda la propria filosofia per continuare ad affrontare nuove evoluzioni e nuove sfide, forte della volontà e determinazione che in tutti questi anni è stato il vero "motore" dell'azienda.

E per tale spirito che, seppur in un momento di mercato particolarmente in crisi, Viscolor espande i propri orizzonti con due importanti azioni di mercato che collocano l’azienda come leader del settore impermeabilizzazioni infrastrutturali:

  • Acquisizione del ramo di azienda SOCOTHERM INFRAVIAB (già Soave Asfalti – Vicenza)
  • Accordo commerciale con RADCON ITALIA per la posa in opera del prodotto denominato Radcon FORMULA #7, un silicato di sodio biochimicamente modificato.

Con la prima acquisizione completiamo l’intera gamma delle impermeabilizzazioni strutturali avendo Know-how ed attrezzature per:

  1. Bitume spruzzato;
  2. Cappa d’asfalto;
  3. Trattamenti impermeabilizzanti per lastre ortotrope;
  4. Rivestimenti poliuretanici a spessore;

Con la seconda entriamo nel nuovo mondo della impermeabilizzazione ecologica e biocompatibile in grado di impermeabilizzare strutture in calcestruzzo con durata ILLIMITATA.

2013

Viene affiancato al certificato ISO 9001 (gestione della qualità), la BS OHSAS 18001:2007 (Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro) , per consentire all'organizzazione di controllare i suoi rischi di SSL e a migliorarne le performance.